Approfondimento: CimitEuro. Uscirne e risorgere. Prossimamente in uscita la nuova opera di Marco Della Luna

Come ripartire dopo il collasso globale dell'economia

Fonte:
3 Ottobre 2012

 

L’attuale crisi economica del mondo occidentale è sempre più la crisi di un “sistema”. Quali sono i meccanismi che la generano e quali possono essere eventuali vie d’uscita? Questi i temi principali che saranno affrontati in CimitEuro, la nuova e straordinaria opera di Marco della Luna, in uscita a breve.

 

Dopo il successo di Euroschiavi e Neuroschiavi, il famoso esperto di politica economica ci presenta in maniera chiara e completa cosa e chi sta dietro a questa terribile crisi economica.

 

L’autore ci offre, con questa sua nuova pubblicazione, uno strumento nuovo ed assolutamente indispensabile con cui orientarsi in questa difficile situazione.

 

Propone, infatti,  una mappa organica dei diversi meccanismi - alcuni ancora non individuati - che generano la crisi sistemica, con le loro interazioni sui piani monetari, finanziari, economici e sociopolitici, per aiutarci a capirla e, soprattutto, ad affrontarla.

 

Marco della Luna evidenzia come bastano due principi contabili falsi per far precipitare l’economia e la società nel buco nero di un indebitamento che non dovrebbe esistere.
Quella che noi percepiamo come una crisi economico-finanziaria, è in realtà una nuova strategia adottata dai potenti della terra. Non è altro che un salto evolutivo degli strumenti tecnici di concentrazione del potere, di dominazione e sfruttamento dei popoli che hanno sempre meno potere di contrattazione, controllo e partecipazione. Tutto questo sta a significare che la nostra condizione sta peggiorando di giorno in giorno.

 

Per i paesi “euro deboli”, con l’appoggio di falsi amici (come la Germania), si proclamano norme e istituzioni coercitive, attraverso cui il capitale finanziario, principalmente tedesco, dietro l’etichetta “Europa”, li rassegna ad una stabile depressione, privandoli di ogni residua autonomia. Una volta chiarito questo punto, dunque,  divengono comprensibili i troppi, clamorosi “errori” di politica economico-finanziaria che hanno portato all’attuale situazione, e le scelte recessive e adottate per gestirla, anche dal governo Monti, che ha messo l’Italia nella condizione di non poter risollevarsi.

 

Il tutto si svolge in un contesto in cui risalta la stupidità e la bassezza della classe politica.

 

Con i contributi di Claudio Pioli e Antonino Galloni.

 

Fonte: http://www.ariannaeditrice.it/vetrina.php?id_macroed=2371